Le campane tibetane mi hanno cambiato la vita

Valerio FolloniMi chiamo Valerio Folloni. Ho conosciuto Albert all’inizio del suo percorso in Italia, all’incirca 5 anni fa. Ricordo ancora l’incontro di armonizzazione alla Festa della Natura a Rio Saliceto, ma i tempi per me non erano ancora maturi. Solo ora, dopo 5 anni, ho avuto la possibilità di imparare questa particolare tecnica da Albert.

L’incontro con la vibrazione armonica mi ha cambiato la vita sotto vari aspetti.

Innanzitutto grazie alle conoscenze ingegneristiche, musicali e spirituali di Albert sono riuscito a sentire più vicino a me, semplice e scientifico, il mondo dell’energia.

Anche un cambiamento più profondo è avvenuto. Sin da bambino la musica ha accompagnato i miei stati d’animo e il canto è stato una valvola di sfogo. Nel mio percorso come naturopata ho sentito forte la potenzialità del suono come strumento di guarigione, dapprima con i diapason e ora attraverso le campane tibetane armoniche e la voce. Le campane tibetane ora mi accompagnano sempre, dai trattamenti di Massaggio Sonoro, alle meditazioni personali o di gruppo, dove mi permettono di accedere a altri livelli di coscienza, risvegliando sensibilità assopite e memorie antiche.

I concetti di base di un trattamento di Massaggio Sonoro non sono molto diversi da quelli di altre forme di guarigione, ma ciò che lo differenzia è il modo e la velocità d’azione.

Poichè il trattamento si concentra sulla riarmonizzazione, ovvero la “riconquista” di un nostro equilibrio, non ha limiti d’esecuzione ed è di supporto ad ogni forma di disagio, sia esso fisico, emotivo o mentale… per non dire spirituale!

Non esiste un vero e proprio Kata d’esecuzione, Albert ci ha insegnato a essere fluidi in connessione e sintonia col cliente e di conseguenza ogni operatore scopre un suo personalissimo modo di lavorare; per questo è affascinante osservare anche i compagni al lavoro, c’è sempre qualcosa da imparare!

Io personalmente, forse un po’ per la mia natura mentale, mi sono creato una sorta di kata, una regola diciamo. Parto sempre dal massaggio del corpo, una riarmonizzazione in sostanza, perchè credo che per il cliente sia importante e piacevole sentire la presenza di un tocco e percepire la vibrazione che scende in profondità, risuona nelle ossa e si diffonde per tutto il corpo. All’interno di questa riarmonizzazione generale, vado poi a lavorare in maniera più specifica a livello dei chakra che sento implicati in un dato problema, dove risiede un blocco o una disarmonia.

Albert parla del massaggio come di un balletto, io dico che è un gioco perchè, proprio per la fluidità e l’improvvisazione (o meglio la capacità di lasciarsi guidare dall’intuito o una potenza superiore), capita a volte di giocare con le varie campane tibetane creando giochi ritmici attorno al corpo o ponti “innovativi” tra diverse campane e le zone in cui risuonano.

E quando a tutto ciò si unisce l’utilizzo della voce e degli armonici prodotti? Beh, questo è il top, almeno per me, sembra di tornare indietro alle antiche società tribali, di volare in Mongolia o Tibet, tra sciamani e monaci, riscoprendo le loro antiche pratiche di guarigione.

Sono davvero felice di aver conosciuto Albert, l’ingegnere più sciamano che ci sia! Sono felice di aver conosciuto il massaggio sonoro, perchè ora mi sento completo.

Valerio Folloni – www.benessere-naturale.eu – cell. 333-7837467